Stage Stati Uniti: prepararsi al colloquio con l’azienda

stage stati uniti

Stage Stati Uniti: 5 domande per prepararsi al colloquio con un’azienda Americana

Se hai già avviato l’application per fare uno stage negli Stati Uniti, è molto probabile che nel giro di qualche giorno o settimana verrai contattato con un’offerta di stage.

Insieme all’offerta di stage, ti chiederemo la disponibilità per organizzare il colloquio finale con l’azienda Americana. E’ molto importante prepararsi in anticipo a questo momento, in modo tale da affrontare il colloquio nel migliore dei modi ed essere selezionato dall’azienda.

Come fare per prepararsi al meglio per il colloquio? in questo articolo condividiamo le 5 domande più comuni che le aziende Americane fanno ai nostri candidati:

 

Premessa: La cultura Americana è molto diversa dalla nostra, soprattutto nel mondo del lavoro. La maggior parte delle aziende Americane presta molta più attenzione alla personalità, all’attitudine, all’entusiasmo, alla motivazione, alla passione e al modo di comunicare dei candidati, piuttosto che ai titoli conseguiti e alle competenze tecniche. 

E’ molto importante che, oltre a spiegare il tuo background accademico e professionale, fai trasparire la tua personalità trasmetti al recruiter  l’interesse nell’intraprendere un’esperienza di stage presso la sua azienda.

Detto questo, vediamo insieme alcune domande su cui poterti preparare:

  • Tell us about yourself

Non essere troppo dispersivo ma allo stesso tempo neanche troppo sintetico. Fai capire al recruiter che ti conosci a fondo, che sei consapevole delle tue qualità, dei tuoi punti di forza e delle tue passioni. E’ preferibile che la tua descrizione rimanga inerente alla sfera professionale, senza spaziare troppo con hobbies e vita privata.

  • Where do you see yourself in 3-5 years?

Questa è senza dubbio una delle domande più odiate dai candidati, soprattutto se non si ha ancora chiaro in mente cosa ne sarà del loro futuro professionale. Quello che interessa al recruiter è che hai degli obbiettivi ed una visione nella tua vita. Anche se non hai ancora le idee chiare, fai comunque capire che il tuo desiderio è di crescere professionalmente e di sviluppare delle competenze ed esperienze che ti possano permettere di intraprendere una carriera Internazionale di successo nel tuo settore.

  • What are your strengths and weaknesses?

Per rispondere al meglio a questa domanda, assicurati di fare chiarezza in anticipo su quali sono i tuoi veri punti di forza e le tue debolezze. E’ ideale se riuscissi a descrivere un numero maggiore di punti di forza, ma allo stesso tempo assicurati di avere almeno 1-2 punti di debolezza, essendo un segno di consapevolezza ed umiltà.

Punti di forza: assicurati di fare degli esempi concreti per far capire meglio le tue qualità personali e professionali.

Punti di debolezza: Oltre a descriverli, fai percepire che stai lavorando per superarli e migliorarli. Inoltre evita di descrivere dei punti di debolezza che possono avere un forte impatto negativo per il tuo ruolo  in azienda.

  • Why do you want to work for our company?

Il recruiter ha il desiderio di sapere per quale motivo vuoi lavorare per la loro azienda. Senza dubbio vuole sapere i tuoi interessi personali, ma soprattutto vuole capire se sei un buon “fit” per l’azienda e se puoi essere un valore aggiunto per raggiungere i loro obbiettivi.

Inoltre questa domanda può essere un’ottima occasione per dimostrare che ti sei documentato sull’azienda, che hai studiato le loro informazioni, che sei preparato sul loro modello di business, sui loro valori e sulla loro missione.

Fagli vedere che, a differenza di tanti altri candidati, hai un interesse genuino per la loro azienda e che hai investito del tempo per studiarla.

  • Why should I hire you?

Questa è un’ottima opportunità per venderti nel migliore dei modi. Mettili a conoscenza delle tue qualità, delle tue esperienze e di come puoi rendere la loro azienda migliore.

Non cadere nella trappola di dire le solite cose come: “I’m hardworking and motivated”, cerca di distinguerti, di fare esempi concreti e di fargli quanto puoi essere di valore per la loro azienda.

 

 

Eccoci arrivati alla fine di quest’articolo, a volte le domande con un’azienda Americana per fare uno stage negli Stati Uniti possono essere molte di meno ed in alcuni casi molte di più, dipende dal tipo di offerta, dalla struttura dell’azienda, dal recruiting process interno e dal nostre pre-screening.

Se desideri ricevere maggiori informazioni sulla possibilità di fare uno stage negli Sati Uniti, clicca qui.

Vuoi verificare la tua eleggibilità al programma J-1? questo articolo può fare al caso tuo.

 

hrc-italy

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.